PHILIPPINES

PHILIPPINES – Natura incontaminata, Isole meravigliose, Montagne e una popolazione affabile

bandiera-flippine3

 

 

  • 7.107 Isole
  • 89 Milioni di abitanti
  • Lingua ufficiale: Tagallo e Inglese 
  •   

    From 31 Jenuary until  28 February.

     Benritrovati amici,

    dopo un periodo passato in queste “terre d’acqua” siamo ancora una volta a raccontarvi la nostra entusiasmante esperienza di viaggio.

    Viaggiare tra le isole Filippine è tutt’altro che semplice, bisogna armarsi di molta, molta pazienza e sopportare ore ed ore di spostamenti con ogni mezzo per poter raggiungere le località paradisiache…

     

    philippines2

    Siamo partiti alla volta di Manila con la consueta curiosità ed entusiasmo di scoprire nuove culture, nuovi paesaggi, cibo e naturalmente nuovi compagni di viaggio.

    I nostri amici Mario e Susanna di Torino ci avevano gia’  entusiasmato, quando eravamo ancora in italia, con i loro  racconti sulle Filippine: isole meravigliose dove, fortunatamente, è ancora possibile godere appieno delle sensazioni che solo la NATURA INCONTAMINATA puo’ offrire.….

    Le mete prescelte:

    Manila, l’isola di PALAWAN Puerto Princesa ed “El Nido”, l’isola di BORACAY  e la grande Cordigliere a nord di LUZON (regioni di Ifugau e Mountain Province).

    METRO MANILA (la Capitale) – LAS PIÑAS (Il BRONX!)

    Come si dice, “il Mondo è piccolo”, siamo stati ospiti del nostro amico Mario che vive qui da molti anni. A lui, piace definire la zona dove abita “Il Bronx di Manila” ….ma è proprio qui che si respira l’autenticità della città!!! Ci ha davvero aiutati a scoprire i posti più interessanti del Paese .

    Manila,  non è un’unica città bensì otto città in una, supera i dieci milioni di abitanti, c’è molto inquinamento e l’aria è irrespirabile. Non è proprio quello che si definisce una “bella città” ma, ci sono alcuni aspetti folkloristici belli da vedere come i mezzi di trasporto pubblici: i “Jeepney“, divertenti e colorati Jeep allungate che fungono da autobus e i “Tricycle”, motosidecar che possono trasportare fino a 3/5 persone, very very funny and cheap! Ops! Portatevi un fazzoletto da mettere sulla bocca per poter respirare, l’inquinamento acustico, è gratuito!

    Jeepney
    Jeepney
    Tricycle

    Tricycle

    PALAWAN ISLAND – Puerto Princesa – EL NIDO Marine National Park, il Paradiso in acqua!

    Questa stupefacente e naturalistica isola nel mare di Sulu raggiungibile in due ore di volo da Manila, è stata la nostra principiale meta nelle Filippine.

    Giunti a Puerto Princesa, abbiamo viaggiato per 8 ore a bordo di un pulmino sgangherato per raggiungere “El Nido” e, al ritorno “solo”14 , causa “sette forature”. Scomodità garantita, divertimento assicurato! Il tutto per percorrere non più di 300 km di strada non asfaltata immersa nella fitta foresta alternata da curate verdissime risaie coltivate a braccia. Durante il tragitto, abbiamo conosciuto i nostri nuovi compagni d’avventura “Paul e Violeta dall’ Austria” e “Alban dalla Francia”….temerari come noi!

    Siamo finalmente giunti a “El Nido” il Parco Marino più custodito e protetto del pianeta dove “il tempo” non ha nessun significato . Assicuriamo che  tutti gli sforzi vengono ampiamente ripagati dal solo piacere della vista sia in terra che in acqua!

    Esplorare il parco marino a bordo delle tipiche imbarcazioni  “a bilancere” è strepitoso, piccole isole disabitate formatesi dalla pietra “lime stone” e insediate da lagune verdi, fondali ornati da giardini di corallo, pesci coloratissimi e spiagge bianche….   basta lo snorkeling, non serve fare diving, è tutto lì a portata di vista! Qui il “turismo di massa” non è ancora arrivato…e si può intuire il motivo. Corrente elettrica ad orari prefissati, no servizi, no acqua calda, no albergoni, no discoteche, no comodità “occidentali”.

    Abbiamo anche esplorato l’estremo nord di Palawan a bordo di una moto da cross  attraversando fitte foreste che sfociano su spiagge chilometriche assolutamente deserte.  

    Godetevi la vista…….

    Beach bar

    Beach bar


    Palm beach

    Palm beach


    lunch at the beach

    lunch at the beach


    El Nido lagoon

    El Nido lagoon

     

    Enjoy snorkeling

    Enjoy snorkeling


    Luxury boat

    Philippines boat

    riding-on-the-beach1

     

    BORACAY  island, 3.5 km di spiaggia bianchissima come la farina e soffice come il borotalco circondata da un mare cristallino……

    Oh mio Dio grazie! Boracay Boracay …..un conto sono le cartoline modificate con Photoshop e un altro è la realtà. Calpestare questa finissima e bianchissima sabbia, ammirare le sfumature del mare trasparente che variano dal bianco al blu, nuotare nell’acqua calda e veleggiare con i “Red Pirates” a tutto vento, completa la cartolina di un paesaggio da sogno ad occhi aperti. Esiste ancora un localino appartato sulla spiaggia stile “pellerossa”, lontano dagli alberghi e dalle luci dei turisti, dove si respira ancora un’atmosfera “hippy anni ’70”… loro vivono ancora il rito del ringraziamento agli Dei suonando i tamburi al calare del sole ogni Santo giorno, rendendo questo paradiso il posto ideale dove passare qualche giorno in completo godimento.  

     

    White beach, Boracay
    White beach, Boracay
    Beautiful!

    Landscape

    Cristal water

    Cristal water


    Fruit in Boracay

    Fruit in Boracay


    White beach two

    White beach 2


    Roby

    Roby


    Red Pirates

    Red PirateswowSailing with pirates


    Paul e Violeta

    Noi con Paul e Violeta


    Jungle bar - drums at sunset

    Jungle bar - drums at sunset


    sunset on the sea

    sunset on the sea

    La Grande Cordigliera del Nord Luzon – IFUGAU Region – Le più antiche rice terrace del  mondo: città di Banaue e Batad. E poi il vero eden Mt. Provence SAGADA. 1.500 mt. slm.

    Dopo le isole, il calduccio, eccoci arrivati sulle fresche alture della grande cordigliera. Le magnifiche “Rice Terraces” antiche oltre 2000 anni  lavorate ancora come si faceva un tempo. A stò giro, “solo” nove ore di pullman per raggiungere il villaggio di Banaue. Da qui a Batad con un tracking durato in totale 6 ore, percorrendo tre ore di ripida discesa tra vegetazione e riuscelli e tre ore di estenuante risalita. ..Ma che spettacolo!!! Camminare tra gli stetti bordi dell’Anfiteatro coltivato a Risaie, raggiungere la grande Cascata e godersi un rinfrescante bagno nella giungla.

    Godere della vista del più bel cielo stellato mai ammirato prima, per la posizione, l’assenza della luce lunare, l’assenza della corrente elettrica, le stelle erano così vicine e tante che sembrava di toccarle!  

    Banaue rise terrace

    Banaue rise terraces

     

     

     

      

      

    Ifugau women

    Ifugau women

    Batad anphiteatrum

    Batad anphiteatrum

    batad Village

    Batad villageBatad corner

    walking trought the rice terrace

    Waterfall
    Waterfall
      
    Da Banaue a Bontoc per raggiungere  Sagada – Mt Province 1.800 mt. slm.

    Mattina presto,….altre 4 ore di viaggio risalendo la cordigliera in cima alla vetta (2.100 mt.slv) a bordo (si fa per dire) di un Jeepney carico fino all’inverosimile. Qui è stato il più grande godimento: eravamo sul tetto!!! Quale miglior posto per ammirare i paesaggi circostanti?  Un sentiero più che una strada, curve strette con strapiombi da brivido, aria fredda e nuovi compagni d’avventura. Emozioni…….   

    Jeepney roof
    Jeepney roof

     

    Sagada il “Paese delle bare appese” e altro…..

    Hanging Coffins! Le profondissime Grotte! Tante scale! Il tracking….che fatica ancora !!! Dalle terrazze di riso emergono quasi nascoste piccole casette in lamiera. Il sorriso spontaneo della gente, completa il quadro. Potremmo raccontare tante storie delle nostre esperienze vissute a Sagada ma queste le conserviamo per quando torneremo…. In queste grotte,circa 500 anni fa  ammassavano le bare l’una sull’altra. Altre, di 100 anni fa, venivano addirittura appese alle pareti a strapiombo sulle rocce per la credenza di poter ritornare più facilmente alla vita terrena….”. Scendere in una grotta con una lanterna nelle viscere della montagna e ammirare il suo limpido fiume sotterraneo, è stata proprio una inusuale esperienza.

      

    Sagada rice terraces 1

    Sagada rice terraces

    Sagada rise terraces 2

    Sagada rise terraces 2

     

    Sagada village

    Sagada village


    sagada house

    Sagada house

    Cimitery cave, 500 years ago.
    Cimitery cave, 500 years ago.

     

    Hanging coffins, 100 years ago.

    Hanging coffins, 100 years ago.

     

    Cimitery hill, today.

    Cimitery hill, today.

     

    deep cave

    deep cave

     

     Rientro a Manila passando per Baguio

    Altre 14 ore di Pullman, una foratura durante il percorso e altri paesaggi mozzafiato.

    Arrivederci a Singapore…..

     Filippesi1

     

     

     

      

     

     

     

     

     

      

      

     

     

     

     

     

    3 thoughts on “PHILIPPINES

    1. Hi Elena & Roberto!
      I have to say it again: We had a really great time there. You made my Palawan and Boracay visit this time to something special and extraordinary. And hopefully I can follow the inspiration I got from you. Thx for your time and enjoy your trip, wherever it may lead you.
      CU – Paul

    2. Sono le ore 15.30, 1 aprile con un tempo di merda che sembra novembre, ovviamente sono in ufficio, in un’atmosfera gioiosa e positiva che contraddistingue questo periodo di ottimistica RECESSIONE PLANETARIA e sono estremamente felice di vedere i miei amici, che hanno avuto i coglioni di prendere e partire…. che se la stanno veramente GODENDO!!!!!! Bravi vi penso, vi mando tanti baci anche se non vengo spesso sul blog altrimenti mi viene un nervoso che spacco il computer. CI MANCATE DAVVERO TANTISSIMO.BACI ANCHE DA MARGHE e FRANCI valentina

    3. ciao ragazzi come state? noi tutto ok. ieri era pasquetta e abbiamo fatto un bel giro in moto nelle langhe! ve le ricordate le langhe? un giorno vi mettiamo delle foto di barbaresco cosi’ vi facciamo venire voglia di tornare e mangiare una bella tuma in nostra compagnia! magari con un bel bicchiere appunto di vino locale e una bella annaffiata alla tuma di olio rinaldi ! non dimenticateci! un forte abbraccio da mirella e gio sommariva perno! ogni tanto ci chiediamo come mai vi abbiamo conosciuti su quel treno verso bankok……! saluti e baci

    Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...